Quinto di Consel: cessione del quinto dello stipendio per tutti i lavoratori, pubblici e privati, anche con finanziamenti in corso

0
54

Analisi della cessione del quinto dello stipendio Quinto di Consel

Quinto di Consel è il prestito personale contro Cessione del Quinto dello stipendio della finanziaria di Banca Sella S.p.A.
Quinto di Consel
può essere richiesto da lavoratori dipendenti delle amministrazioni pubbliche (statali, regionali, provinciali, comunali ed enti locali) e da lavoratori di aziende private.

In questa analisi-recensione troverete informazioni relative a:



Come avviene per tutte queste forme di prestito, l’ammontare delle rate mensili previste nel piano di rimborso viene detratto direttamente dallo stipendio del lavoratore, fino a un massimo di 1/5 (20%) del salario netto.

Altro vantaggio della cessione del quinto di Consel è rappresentato dal fatto che il richiedente non dovrà preoccuparsi di stare attento a non dimenticarsi le scadenze mensili, né essere costretto a file agli sportelli bancari o postali. Il rimborso avverrà infatti ogni mese in automatico, direttamente da parte del datore di lavoro entro il 10 di ogni mese successivo a quello della notifica della richiesta di cessione da parte della finanziaria di Banca Sella.

Inoltre l’aliquota relativa al tasso di interesse praticato resterà costante per tutta la durata del finanziamento e, comprese nel costo totale del prestito, verranno aggiunte anche due assicurazioni, l’una sulla vita l’altra sui rischi connessi all’attività lavorativa (licenziamento, dimissioni, etc…), obbligatorie per legge.

Con il Quinto di Consel viene garantita la totale privacy del richiedente, dal momento che non sarà necessario motivare la finalità della richiesta di finanziamento, anche per somme elevate.

Infine la finanziaria di Banca Sella offre la possibilità di abbinare alla cessione del quinto dello stipendio anche la Delega di Consel, in modo da ottenere un ulteriore somma in prestito trattenuta in busta paga.

Ecco i dettagli del prestito Quinto di Consel.

REQUISITI NECESSARI PER OTTENERE IL PRESTITO

Per poter accedere al prestito personale Quinto di Consel l’unico requisito fondamentale è rappresentato dal fatto di possedere un contratto di lavoro.

Nel Foglio Informativo consultato non vengono specificati requisiti relativi all’età del richiedente, pur essendo ovvio che il limite minimo è rappresentato dai 18 anni, mentre per quello massimo ci si dovrà rifare a quanto stabilito dalla legge.

In ogni caso spetterà a Consel decidere se accettare o meno la richiesta, anche in considerazione dell’età e delle condizioni di salute del richiedente.

Anche i cittadini extracomunitari con regolare permesso di soggiorno e contratto lavorativo potranno fare richiesta di questo prestito personale.

Inoltre possono richiedere Quinto di Consel anche coloro che abbiano altri finanziamenti in corso o che siano pignorati o protestati.

Torna all’elenco ^

TASSI DI INTERESSE (T.A.N. e T.A.E.G. / I.S.C.), IMPORTI E DURATA

Al momento della redazione di questa analisi, Consel applica un Tasso Annuo Nominale (TAN) massimo del 15%, calcolato a scalare sul capitale lordo mutuato considerando l’anno solare.

Il Tasso Annuo Effettivo Glabale / Indicatore Sintentico di Costo (TAEG / ISC) massimo è invece del 23,15%.

Importi minimi e massimi finanziati dipendono dalla valore netto dello stipendio mensile, che determinerà anche l’importo massimo della parte cedibile per il rimborso.

La durata minima del piano di rimborso è 24 mesi, mentre la durata massima di 120 mesi, ovvero 10 anni.

Torna all’elenco ^


MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL PRESTITO

Pur non essendo indicato esplicitamente nel Foglio Informativo consultato, è presumibile che Consel eroghi la somma richiesta dal mutuatario in due modi:

  1. bonifico bancario
  2. assegno circolare non trasferibile intestato al richiedente

Torna all’elenco ^

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER OTTENERE IL PRESTITO CON CESSIONE DEL QUINTO

Per poter ottenere il prestito contro cessione del quinto di Consel è necessario presentare i seguenti documenti:

  • firma singola
  • codice fiscale
  • ultima busta paga
  • documento d’identità in corso di validità

Torna all’elenco ^

DATI NECESSARI ALLA COMPILAZIONE DEL PREVENTIVO DI PRESTITO ONLINE

E’ possibile richiedere un preventivo per Quinto di Consel direttamente online, compilando l’apposito modulo presente su sito http://www.e-consel.it.

I dati da inserire, oltre a quelli anagrafici, riguarderanno la somma richiesta, la durata (espressa in mesi) del finanziamento, la professione svolta, il valore dello stipendio mensile, l’ammontare dell’accumulo del TFR e il tipo di azienda (scegliendo tra statale, pubblica, privata e municipalizzata) presso la quale si è assunti, indicando anche se il numero di dipendenti della stessa sia inferiore o superiore a 16.

Inoltre occorrerà indicare se si ha un’altra cessione del quinto in corso, eventuali trattenute in busta paga e protesti o pignoramenti in corso.

Il preventivo che verrà fornito da Consel, in forma gratuita e senza impegno, avrà validità di 10 giorni.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI GARANZIE DA FORNIRE

Consel include quale garanzia della cessione del quinto dello stipendio il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) maturato o maturando, ma anche qualsiasi altra somma equivalente dovuta o dal datore di lavoro o da altri Enti, Società, Fondi Pensione o Istituti di Previdenza, anche privati, come conseguenza del rapporto di lavoro.

Torna all’elenco ^

POSSIBILITA’ DI OTTENERE UN ACCONTO

Con Quinto di Consel è sempre possibile ottenere un’anticipazione della somma richiesta. Tale servizio comporta il pagamento di una commissione del 2% sull’ammontare anticipato e il pagamento di un’imposta di bollo pari a 14,62 euro.

Torna all’elenco ^

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL FINANZIAMENTO

Il cliente di Consel può, secondo quanto previsto dalla legge, estinguere in anticipo il finanziamento ottenuto contro la cessione del quinto dello stipendio pagando, in un’unica soluzione, la somma corrispondente al capitale residuo più una commissione che può arrivare al massimo all’1% del capitale residuo stesso.

In tal caso le commissioni finanziarie, i premi assicurativi versati al momento dell’erogazione e gli interessi nominali sul periodo di ammortamento non goduto verranno abbuonati “pro quota” da Consel.

Torna all’elenco ^

ONERI, SPESE ACCESSORIE E COMMISSIONI

Come risulta dal foglio informativo:

  • Imposta di bollo sul contratto: 14,62 euro
  • Commissioni finanziarie massime: 18% dello stipendio ceduto
  • Commissione su eventuale anticipo: 2% della somma anticipata
  • Commissioni accessorie e/o d’intermediazione massime: 18% dello stipendio ceduto
  • Spese massime (per notifica del contratto, eventuali oneri richiesti dal datore di lavoro, gestione della pratica e incasso quote): 600,00 euro
  • Spese di invio di comunicazioni periodiche al cliente: gratis
  • Gestione variazioni anagrafiche: 15,00 euro

Torna all’elenco ^

INTERESSI DI MORA

Gli interessi di mora per il mancato o ritardato pagamento di una o più rate vanno calcolati aggiungendo il 2,1% ai Tassi Effettivi Globali Medi (TEGM) rilevati trimestralmente dalla Banca d’Italia, reperibili sulla Gazzetta Ufficiale, e aumentati della metà.

Torna all’elenco ^

POLIZZA VITA E RISCHI D’IMPIEGO

Comprese nel finanziamento Quinto di Consel, come previsto dalla legge che regolamenta questo tipo di operazioni, si avranno una polizza vita e una polizza a tutela dei rischi d’impiego.

La polizza vita tutela gli eredi del richiedente e la finanziaria erogante in caso di decesso.

La polizza impiego fornisce copertura per perdite finanziarie dovute a cessazione, interruzione o perdita del lavoro. Le spese massime per i premi assicurativi ammontano al 15% della somma netta richiesta, salvo eventuali premi extra stabiliti dall’assicuratore, in considerazione di maggiori rischi assunti.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI CLAUSOLE CONTRATTUALI

In caso di riduzione dello stipendio mensile, indipendentemente dalla causa, Consel applicherà le disposizioni previste dagli art. 35 e 55 del D.P.R. n. 180/1950 e, comunque, il datore di lavoro sarà incaricato di effettuare le necessarie trattenute fino alla completa estinzione del debito.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI INFORMAZIONI UTILI

Il richiedente/mutuatario può recedere unilateralmente dal contratto. La rescissione sarà considerata conclusa nel momento in cui il mutuatario avrà versato il debito rimanente, dal quale verranno detratti gli interessi nominali riguardanti il periodo di pagamento delle rate non goduto.

Per ottenere informazioni specifiche su Quinto di Consel, la finanziaria mette a disposizione l’indirizzo e-mail: cessionequinto@econsel.it . Inoltre sarà sempre possibile contattare il Servizio Clienti Consel, al numero verde 800.653.365.


Data dell’ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2010

–> ATTENZIONE! < -- Dal 1° Giugno 2011 sono entrate in vigore le nuove norme sul credito ai consumatori. Pertanto tassi e costi riportati potrebbero non essere corretti, soprattutto in riferimento ad aggiornamenti anteriori la data di entrata in vigore in Italia della riforma del credito al consumo. Invitiamo dunque i lettori, prima della richiesta del finanziamento, a chiedere maggiori informazioni sul sito ufficiale dell’istituto erogante oppure a mettersi in contatto con una delle filiali dello stesso.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA