Prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL: cessione quinto con tasso agevolato e nessun importo massimo

Analisi del prestito contro cessione del quinto Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL

Il prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL, offerto dal Gruppo Bancario BNL attraverso la società finanziaria BNL Finance S.p.A., è un finanziamento contro Cessione del Quinto della pensione a condizioni agevolate per pensionati INPS.

In questa analisi-recensione su prestitidipendenti.biz potete trovare informazioni dettagliate relative a:


Come avviene per tutti i prestiti tramite cessione del quinto, anche con Pensione Dinamica di BNL il richiedente potrà ottenere una somma il cui ammontare massimo viene calcolato in funzione del 20% della pensione netta percepita. Dunque l’unico limite agli importi richiedibili per finanziare i propri progetti è costituito dall’importo della pensione stessa, che rappresenterà anche la garanzia esclusiva per il rimborso delle rate.

Infatti il richiedente non dovrà fornire altre garanzie o pezze giustificative della spesa che intende sostenere, dal momento che si tratta di un prestito personale per sua stessa definizione non finalizzato.

Non ci saranno perdite di tempo o rischi di dimenticanza per il pagamento delle rate mensili, dato che l’importo della rata stessa viene trattenuto direttamente dall’ente previdenziale e girato alla finanziaria.

BNL Finance offre il prestito Pensione Dinamica a condizioni vantaggiose grazie a una particolare convenzione triennale sottoscritta dal Gruppo BNL – BNP Paribas con l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS). In questo modo vengono erogati prestiti a tutti i pensionati (fatta eccezione per casi particolari, come si vedrà inseguito) con tasso fisso agevolato ed estremamente basso in rapporto ai normali parametri di riferimento.

Nel montante del prestito è incluso anche il premio assicurativo che tutela il mutuatario – o meglio i suoi eredi – e la società finanziaria contro i rischi di morte anticipata rispetto alla durata del piano di rimborso.

Come si vedrà in seguito in modo specifico, il prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS prevede diversi tassi di interesse applicati in base all’importo del montante, a seconda cioè se lo stesso sia superiore o inferiore ai 5.000,00 euro, e in funzione della fascia di età del mutuatario.

Di seguito viene presentato il dettaglio delle condizioni praticate per l’erogazione di questo finanziamento, così come risultano dai Fogli Informativi forniti da BNL Finance S.p.A. datati 1 Ottobre 2010. A tal proposito va specificato che le condizioni generali di contratto solitamente non variano, mentre potrebbero subire variazioni i tassi di interesse e le commissioni (fisse e accessorie) applicate dalla società finanziaria.


REQUISITI NECESSARI PER OTTENERE IL PRESTITO

Per poter richiedere il prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL l’unico requisito necessario è costituito dal percepire una pensione dall’INPS.

BNL Finance S.p.A. dichiara che non esistono limiti di età. In realtà tale limite per legge è costituito dai 90 anni del richiedente al termine del rimborso.

Inoltre questo finanziamento non è richiedibile da coloro che, pur percependo un trattamento pensionistico dall’INPS, rientrino nei casi particolari elencati di seguito:

  • titolari di pensione di invalidità civile
  • titolari di pensione di invalidità di guerra
  • titolari di assegni di sostegno al reddito
  • titolari di assegni al nucleo famigliare

Torna all’elenco ^

TASSI DI INTERESSE (T.A.N. e T.A.E.G. / I.S.C.), IMPORTI E DURATA

Non esistono limiti massimi per l’importo ottenibile con il prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL, visto che la somma erogata viene calcolata in funzione del quinto cedibile della pensione netta del richiedente. Quindi maggiore è la quota ceduta più alto sarà l’importo erogato.

Al momento della redazione di questa analisi/recensione, BNL Finance applica Tasso Annuo Nominale (TAN) e Tasso Annuo Effettivo Globale / Indicatore Sintetico di Costo (TAEG / ISC) a seconda se il montante sia superiore o inferiore ai 5.000,00 euro e in base all’età del mutuatario, seguendo questo schema:

Montante fino a 5.000 euro:

  • TAN: dal 6,01% al 6,38%
  • TAEG / ISC da 18 a 65 anni (al termine del piano di rimborso): dall’8,40% al 9,18%
  • TAEG / ISC da 66 a 80 anni (al termine del piano di rimborso): dal 9,98% al 10,54%
  • TAEG /ISC per chi ha più 80 anni: dal 20,39% al 20,56% (fino 84 mesi)

Montante da 5.001 euro in su:

  • TAN: dal 4,71% al 5,53%
  • TAEG / ISC da 18 a 65 anni (al termine del piano di rimborso): dal 7,48% all’8,21%
  • TAEG / ISC da 66 a 80 anni (al termine del piano di rimborso): dall’8,73% al 9,51%
  • TAEG / ISC per chi ha più di 80 anni: dall’11,35% al 16,70%

Per i soggetti richiedenti con più di 80 anni che siano coperti dall’assicurazione Fondo Rischi INPDAP il TAN oscillerà tra il 4,30% e il 4,49%, mentre il TAEG / ISC massimo sarà del 17,10%.

Il TAEG / ISC massimo, così come risulta da convenzione ed esclusi i costi assicurativi, sarà dunque:

fino a 5.000,00 euro di montante: 7.70%

da 5.001,00 euro di montante in su: 6,80%

Va specificato che dal calcolo del TAEG / ISC è escluso l’importo dell’imposta di bollo sui contratti.

L’importo del montante influisce anche sulla durata del piano di rimborso, per cui:

fino a 5.000,00 euro: rimborso possibile da 24 a 96 mesi

da 5.001,00 euro in su: rimborso possibile da 24 a 120 mesi

da 5.001,00 euro in su per soggetti oltre gli 80 anni con copertura Fondo Rischi INPDAP: durata da 60 a 120 mesi

Va inoltre specificato che l’importo minimo della rata mensile è 50,00 euro.

Torna all’elenco ^


MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL PRESTITO

BNL Finance S.p.A. eroga la somma richiesta dal mutuatario in tre modi possibili:

1. assegno circolare non trasferibile intestato al richiedente

2. bonifico bancario su conto corrente BNL o di altra banca

3. domiciliazione bancaria su agenzie BNL

Torna all’elenco ^

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER OTTENERE IL PRESTITO CON CESSIONE DEL QUINTO

Per poter ottenere il prestito contro Cessione del Quinto della Pensione in convenzione INPS di BNL è necessario fornire i seguenti documenti:

  • documento d’identità in corso di validità
  • codice fiscale
  • cedolino della pensione

Torna all’elenco ^

DATI NECESSARI ALLA COMPILAZIONE DEL PREVENTIVO DI PRESTITO ONLINE

Al momento della redazione di questa analisi/recensione BNL non offre la possibilità di compilare un preventivo on-line per il prodotto Pensione Dinamica Convenzione INPS.

Per il calcolo del preventivo, gratuitamente e senza impegno, bisogna dunque recarsi in una delle filiali BNL presenti in Italia, eventualmente fissando un appuntamento attraverso il modulo specifico di richiesta presente sul sito della banca all’indirizzo http://www.bnl.it o scegliere di farsi richiamare, sempre compilando apposita richiesta sul sito ufficiale.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI GARANZIE DA FORNIRE

Dall’analisi dei fogli informativi di questo prestito contro cessione del quinto della pensione non risultano ulteriori garanzie da fornire, oltre al trattamento pensionistico mensile stesso.

Torna all’elenco ^

POSSIBILITA’ DI OTTENERE UN ACCONTO

Con Pensione Dinamica Convenzione INPS non risulta possibile chiedere un anticipo sulla somma richiesta, in attesa delle necessarie verifiche prima dell’erogazione del prestito, perlomeno stando ai documenti analizzati.

Torna all’elenco ^

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL FINANZIAMENTO

E’ sempre possibile estinguere in anticipo e in qualsiasi momento il prestito Pensione Dinamica Convenzione INPS di BNL dietro pagamento di una commissione pari all’1% del capitale residuo.

Va specificato che, in caso di estinzione anticipata, non vengono rimborsate le spese di istruttoria e le spese di distribuzione, che al massimo possono raggiungere i 250,00 euro ciascuna. Tutte le altre commissioni sono invece rimborsabili in riferimento alla parte non maturata.

Una volta ricevuto l’importo necessario all’estinzione, BNL Finance si impegna a chiudere il contratto entro 10 giorni al massimo.

Torna all’elenco ^

ONERI, SPESE ACCESSORIE E COMMISSIONI

Come risulta dai fogli informativi:

  • Imposta di bollo sul contratto: 14,62 euro
  • Spese in caso di comunicazioni infrannuali: 5,00 euro
  • Spese per duplicati di documenti: 5,00 euro
  • Spese di incasso della singola rata: 5,00 euro
  • Commissioni finanziaria: massimo 0,50% annuo sul montante, per un massimo del 5% totale

Torna all’elenco ^

INTERESSI DI MORA

L’aliquota per gli interessi di mora per il mancato o ritardato pagamento di una o più rate è pari al Tasso Annuo Nominale (TAN) applicato sul contratto.

Torna all’elenco ^

POLIZZA VITA E RISCHI D’IMPIEGO

Come per tutti i finanziamenti contro Cessione del Quinto della Pensione, la legge prevede la necessità di una copertura assicurativa a tutela di finanziaria e famigliari del mutuatario contro il rischio dovuto a morte che avvenga prima della totale estinzione del prestito ottenuto.

Con la polizza vita l’assicurazione si assume totalmente l’onere di pagare il debito residuo a BNL, senza nessuna possibilità di rivalsa sugli eredi eventuali. Il richiedente può rivolgersi anche alla garanzia offerta dal Fondo Rischi INPDAP.

Nel caso ci si affidi a compagnie assicurative il premio da pagare può arrivare al massimo al 5.60% della pensione globale ceduta per mutuatari con età inferiore agli 80 anni al termine del piano di ammortamento.

Per i soggetti over 80 anni il premio potrà essere al massimo pari al 25,60% della pensione globale ceduta.

Il mutuatario ha inoltre facoltà di scegliere una compagnia assicurativa diversa da quelle proposte da BNL Finance, ma le garanzie dovranno essere le stesse e il vincolo a favore della di BNL Finance S.p.A.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI CLAUSOLE CONTRATTUALI

Nel caso in cui il mutuatario si trovi nelle condizioni di dover richiedere un altro prestito presso una banca o società finanziaria diversa da BNL Finance S.p.A. per estinguere quello in corso (portabilità), non si dovranno pagare spese, penali o commissioni di alcun tipo.

Per esercitare la portabilità è sufficiente una semplice richiesta scritta.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI INFORMAZIONI UTILI

Per ricevere informazioni ancor più dettagliate sui prestiti BNL si può chiamare il numero verde 800.900.900 e parlare con un operatore, a disposizione dei clienti dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 22:00 e il sabato dalle 8:00 alle 14:00. Per chiamate dall’estero o da cellulare il numero è invece + 39 06.8740.8740.

Si potrà contattare BNL anche attraverso e-mail scrivendo all’indirizzo Centro_Relazioni_Clientela@bnlmail.com , oppure compilando un form per essere richiamati da un operatore o ancora fissare un appuntamento in una delle filiali della banca presenti in tutta Italia.

Eventuali reclami possono essere presentati a BNL Finance sia attraverso posta cartacea che via e-mail.

Nel primo caso occorrerà indirizzare una raccomandata A/R a: Ufficio Reclami BNL Finance S.p.A. – Via Crescenzo del Monte, 25 – 00153 Roma.

L’indirizzo di posta elettronica è invece: bnlfinance@bnlmail.com .

La risposta deve giungere entro e non oltre 30 giorni.

In caso di non risposta, risposta in ritardo o risposta non soddisfacente e prima di rivolgersi alla giustizia ordinaria, il cliente può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario ( http://www.conciliatorebancario.it ) o al Conciliatore Bancario Finanziario (http://www.arbitrobancariofinanziario.it)


Data dell’ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010

–> ATTENZIONE! < -- Dal 1° Giugno 2011 sono entrate in vigore le nuove norme sul credito ai consumatori. Pertanto tassi e costi riportati potrebbero non essere corretti, soprattutto in riferimento ad aggiornamenti anteriori la data di entrata in vigore in Italia della riforma del credito al consumo. Invitiamo dunque i lettori, prima della richiesta del finanziamento, a chiedere maggiori informazioni sul sito ufficiale dell’istituto erogante oppure a mettersi in contatto con una delle filiali dello stesso.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA