Prestito BNL dipendenti pubblici e statali (INPDAP): fino a 104000 euro con Cessione del Quinto dello stipendio

0
20

Analisi della CQS BNL dipendenti pubblici e statali in convenzione INPDAP
Il prestito BNL dipendenti pubblici e statali, offerto dalla banca attraverso la società finanziaria BNL Finance S.p.A., è un finanziamento contro Cessione del Quinto dello stipendio a condizioni agevolate, grazie alla convenzione stipulata con l’INPDAP.

In questa analisi-recensione troverete informazioni relative a:


Il richiedente potrà avere a disposizione una somma elevata fornendo quale unica garanzia la propria busta paga. Infatti il pagamento delle rate previste dal piano di rimborso avverrà attraverso la trattenuta di una quota, che potrà arrivare fino a 1/5 (20%) dello stipendio netto mensile, direttamente in busta paga.
Il tutto avverrà in modo automatico, dato che del versamento della rata a BNL si occuperà il datore di lavoro che, in questo caso, coincide con l’ente pubblico o statale presso il quale il richiedente lavora.
Inoltre BNL Finance si farà carico del costo dell’assicurazione contro i rischi legati all’impiego, obbligatoria quando si tratta di Cessione del Quinto dello stipendio. L’assicurazione rischio vita è invece a carico del richiedente e il premio è totalmente finanziabile.
Trattandosi di un prestito personale non sarà necessario specificare la finalità della richiesta di finanziamento, avendo in questo modo garantita al massimo la privacy.
Il tasso applicato e indicato al momento della stesura del contratto rimarrà fisso per tutta la durata del rimborso.
Altro vantaggio della Cessione del Quinto dello stipendio proposta da BNL ai dipendenti iscritti all’INPDAP è rappresentato dal fatto che questo finanziamento è richiedibile anche per estinguere eventuali prestiti già in corso.
Infine non verrà addebitata alcuna commissione in caso di estinzione anticipata del finanziamento, mentre solitamente corrisponde all’1% del capitale residuo.
Di seguito viene presentato il dettaglio delle condizioni praticate, così come risulta dai Fogli Informativi forniti da BNL e datati 01 Luglio 2010.

REQUISITI NECESSARI PER OTTENERE IL PRESTITO

Per poter accedere al prestito BNL dipendenti pubblici e statali in convenzione con l’INPDAP, gli unici requisiti necessari sono rappresentati dalla busta paga e dal fatto di essere iscritti all’INPDAP, come avviene per tutti i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni.
Esiste comunque un limite legato all’età, per cui il finanziamento potrà essere ottenuto da lavoratori pubblici e statali fino al compimento del 75esimo anno di età, cioè non sarà possibile stabilire un piano di rimborso che termini oltre i 75 anni compiuti dal richiedente.

Torna all’elenco ^

TASSI DI INTERESSE (T.A.N. e T.A.E.G. / I.S.C.), IMPORTI E DURATA

L’importo massimo ottenibile con il Prestito BNL contro Cessione del Quinto dello stipendio in convenzione con l’INPDAP è di 104.000,00 euro. Tuttavia la somma effettivamente erogata avrà dei limiti, rappresentati dall’ammontare del quinto ceduto. In pratica, più è alta la quota ceduta più si ha la possibilità di ottenere importi elevati.

Al momento della redazione di questa analisi, BNL Finance applica un Tasso Annuo Nominale (TAN) che al massimo raggiunge il 7,15%, mentre il Tasso Annuo Effettivo Globale / Indicatore Sintetico di Costo (TAEG / ISC) potrà essere al massimo del 12,00%. Trattandosi di un finanziamento agevolato tali tassi saranno di certo inferiori a questi valori.
Nel calcolo del TAEG sono compresi tutti i costi a carico del richiedente, ad esclusione delle imposte di bollo.
Occorre precisare che BNL Finance applicherà tassi direttamente proporzionali alla durata del finanziamento e all’età del richiedente.
La durata minima del piano di rimborso è di 24 mesi, ovvero 2 anni, mentre la durata massima è 120 mesi, ovvero 10 anni.

Torna all’elenco ^

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL PRESTITO

BNL eroga la somma richiesta dal mutuatario in tre modi possibili:

  1. assegno circolare non trasferibile intestato al richiedente
  2. bonifico bancario su conto corrente BNL o di altra banca
  3. domiciliazione bancaria su agenzie BNL

Torna all’elenco ^

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER OTTENERE IL PRESTITO CON CESSIONE DEL QUINTO

Per poter ottenere il prestito contro Cessione del Quinto dello stipendio di BNL è necessario presentare i seguenti documenti:

  • documento d’identità valido
  • codice fiscale
  • ultime 2 buste paga

Torna all’elenco ^

DATI NECESSARI ALLA COMPILAZIONE DEL PREVENTIVO DI PRESTITO ONLINE

Al momento della redazione di questa analisi BNL non offre la possibilità di compilare un preventivo online per il prestito che si vuole richiedere.
Per calcolare un preventivo, gratuito e senza impegno, occorre recarsi in una delle filiali BNL presenti sul territorio italiano, eventualmente fissando un appuntamento attraverso il modulo specifico di richiesta presente sul sito della banca.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI GARANZIE DA FORNIRE

Dall’analisi dei fogli informativi di Prestito BNL in convenzione INPDAP non risultano ulteriori garanzie da fornire, oltre alla busta paga.

Torna all’elenco ^

POSSIBILITA’ DI OTTENERE UN ACCONTO

Con la Cessione del Quinto dello Stipendio di BNL riservata a dipendenti pubblici e statali è prevista la possibilità di erogare un anticipo sulla somma richiesta, in attesa delle necessarie verifiche prima dell’erogazione del prestito.

Torna all’elenco ^

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL FINANZIAMENTO

E’ possibile estinguere in anticipo e in qualsiasi momento il Prestito BNL in convenzione INPDAP senza pagare alcuna commissione di estinzione.
Va precisato che, in caso di estinzione anticipata, non sono rimborsabili le spese di istruttoria e le spese di distribuzione, che al massimo possono raggiungere i 250,00 euro ciascuna. Tutte le altre commissioni sono invece rimborsabili per la parte non maturata.
Una volta ricevuto l’importo necessario all’estinzione, BNL si impegna a chiudere il contratto entro 10 giorni al massimo.

Torna all’elenco ^

ONERI, SPESE ACCESSORIE E COMMISSIONI

Come risulta dai fogli informativi:

  • Imposta di bollo sul contratto: 14,62 euro
  • Spese in caso di comunicazioni infrannuali: 5,00 euro
  • Spese per duplicati di documenti: 5,00 euro
  • Spese di incasso della singola rata: 5,00 euro
  • Commissioni di istruttoria, costi di acquisizione, erogazione e gestione del rapporto: massimo 5% dello stipendio ceduto

Torna all’elenco ^

INTERESSI DI MORA

L’aliquota per gli interessi di mora per il mancato o ritardato pagamento di una o più rate è pari al Tasso Annuo Nominale (TAN) applicato al prestito e indicato nel contratto.

Torna all’elenco ^

POLIZZA VITA E RISCHI D’IMPIEGO

Come avviene per tutti i finanziamenti contro Cessione del Quinto, la legge prevede che vi siano due coperture assicurative che tutelino il mutuatario, i suoi famigliari e la società erogante contro rischi dovuti a morte o legati all’impiego.
La polizza vita fa in modo che l’assicurazione si assuma completamente l’onere di pagare il debito residuo a BNL, senza nessuna possibilità di rivalsa sugli eredi eventuali. Il richiedente può rivolgersi anche alla garanzia offerta dal Fondo Rischi INPDAP. Nel caso delle compagnie assicurative il premio da pagare può arrivare al massimo al 5.60% della retribuzione globale ceduta.
Il mutuatario ha inoltre facoltà di scegliere una compagnia assicuratrice diversa da quella proposta da BNL Finance, ma le garanzie dovranno essere le stesse e il vincolo a favore della finanziaria di BNL.
Il premio assicurativo per la polizza rischi d’impiego è invece a carico di BNL Finance.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI CLAUSOLE CONTRATTUALI

Nel caso in cui il mutuatario si trovi nelle condizioni di dover richiedere un altro prestito presso una finanziaria diversa da BNL Finance per estinguere quello in corso (portabilità), non occorrerà pagare alcuna spesa, penale, commissione o altro.
Per la portabilità è sufficiente una semplice richiesta in forma scritta.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI INFORMAZIONI UTILI

Per ricevere informazioni ancora più aggiornate e dettagliate in merito ai prestiti offerti da BNL è possibile chiamare il numero verde 800.900.900 e parlare con un operatore, a disposizione dei clienti dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 22:00 e il sabato dalle 8:00 alle 14:00. Per chi dovesse chiamare dall’estero o da cellulare il numero è invece + 39 06.8740.8740.
Si potrà contattare BNL anche attraverso e-mail, oppure compilando un form per essere richiamati da un operatore o ancora fissare un appuntamento in una delle filiali della banca presenti in tutta Italia.


Data dell’ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2010

–> ATTENZIONE! < -- Dal 1° Giugno 2011 sono entrate in vigore le nuove norme sul credito ai consumatori. Pertanto tassi e costi riportati potrebbero non essere corretti, soprattutto in riferimento ad aggiornamenti anteriori la data di entrata in vigore in Italia della riforma del credito al consumo. Invitiamo dunque i lettori, prima della richiesta del finanziamento, a chiedere maggiori informazioni sul sito ufficiale dell’istituto erogante oppure a mettersi in contatto con una delle filiali dello stesso.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA