Prestiti Compass – Nuovo Cifra Tonda: Rate Facili e Costanti fino a 20.000 €

0
48

Prestito Compass Cifra Tonda: analisi di tassi e condizioni

Compass Cifra Tonda è il nuovo prestito personale che Compass S.p.A., la finanziaria del Gruppo Mediobanca, eroga ai consumatori che necessitano fino a 20.000 euro, da rimborsare a tasso fisso, con rate facili da ricordare perché “tonde” e costanti per tutta la durata del contratto di credito.

Questo prestito di Compass risulta essere adatto ai clienti che vogliono la certezza di una rata che resta costante, con la possibilità di saltare il pagamento della rata per un massimo di 5 volte, secondo modalità che analizzeremo in seguito. Questa opzione di flessibilità rappresenta una delle due novità del nuovo prestito Cifra Tonda, mentre l’altra è costituita dall’importo massimo erogabile, che in precedenza era di 16.000 euro.

La finanziaria del Gruppo Mediobanca consente eventualmente anche di richiedere il posticipo della prima rata e di associare a questo finanziamento varie polizze assicurative opzionali – indicate in seguito – che tutelino i richiedenti al verificarsi di imprevisti di vario genere.    
Dunque grazie alle novità del nuovo Cifra Tonda si espandono le offerte flessibili di Compass, che mette a disposizione dei clienti altre forme di prestito flessibile per facilitare il rimborso dell’importo ottenuto a credito, come ad esempio Compass Jump e il Nuovo Total Flex.

Analizziamo ora quali sono caratteristiche e condizioni di Compass Cifra Tonda.


 

– Chi sono i destinatari del prestito?

 

Il finanziamento può essere erogato a tutti i residenti in Italia con reddito dimostrabile, quindi:

  • lavoratori dipendenti
  • lavoratori autonomi
  • pensionati

con età compresa tra i 18 e i 72 anni, senza che sia necessaria la titolarità di un conto corrente. Le richieste possono essere avanzate anche da cittadini stranieri residenti in Italia da almeno un anno e in regola con il permesso di soggiorno.

 

– Per quali finalità può essere richiesto?

 

E’ possibile utilizzare la somma ottenuta grazie al Nuovo Compass Cifra Tonda per finanziare vari progetti personali per l’acquisto di beni e servizi, purché non di natura speculativa.

 

– Quali sono gli importi finanziati?

 

L’importo minimo, pur non essendo indicato esplicitamente, dovrebbe ammontare a 1.000 euro, come avviene per la maggior parte dei prestiti personali erogati da Compass. La somma massima ottenibile ammonta a 20.000 euro.

 

– Qual è la durata del piano di ammortamento?

 

La durata del piano di rimborso di questo prestito con rate facili e costanti è compresa tra un minimo di 12 mesi (1 anno) a un massimo di 84 (7 anni). E’ possibile accordarsi per durate intermedie all’interno di questo intervallo temporale ed eventualmente concordare un periodo di preammortamento, compreso tra la data di erogazione e quella di decorrenza della prima rata del rimborso.
La caratteristica specifica di questo finanziamento consiste nell’ammontare delle rate mensili, che risulteranno essere sempre “tonde”, ovvero prive di decimali e, solitamente, diverse per multipli di 50 euro. Tuttavia l’importo mensile effettivo da rimborsare viene stabilito al momento della stipula del contratto e quindi è possibile accordarsi per somme diverse.

 

– Quali tassi (TAN e TAEG) vengono applicati?

 

Attualmente non è possibile eseguire un calcolo del preventivo online per Nuovo Compass Cifra Tonda, ma si tenga presente che il TAN applicato resta fisso per tutta la durata del finanziamento.
Per calcolare l’ammontare del Tasso Annuo Nominale e del Tasso Annuo Effettivo Globale è dunque necessario recarsi presso una delle oltre 150 filiali Compass presenti in tutta Italia e chiedere la compilazione di un modulo IEBCC, altrimenti detto SECCI, sul quale si trovano indicate le informazioni europee di base sul credito al consumatore, come come previsto dalla riforma del credito al consumo, introdotta in Italia nel Giugno del 2011.
Da tale modulo risulteranno tutti i costi connessi al finanziamento.


– Come si può saltare il pagamento di una rata?

 

Grazie a questo prestito personale è possibile chiedere il salto del rimborso di una rata all’anno, fino a un massimo di 5 volte durante tutta la durata del piano di ammortamento. E’ possibile farne richiesta solo in caso di regolarità nei rimborsi e comunque la concessione di questa opzione di flessibilità è soggetta a valutazione da parte della finanziaria.
Le rate saltate vengono accodate al termine del piano di rimborso.

 

– Come calcolare rata e preventivo direttamente on-line?

 

Compass non dà la possibilità di effettuare il calcolo della rata mensile on-line, nemmeno in via indicativa. Pertanto è necessario chiedere la compilazione di un preventivo personalizzato in filiale, ovvero ottenere la compilazione di un modulo IEBCC, sul quale sono indicate le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori, secondo quanto disposto dalla riforma del credito al consumo in vigore in Italia dal 1° Giugno 2011.

 

– Quali sono le spese principali del prestito?

 

Oltre all’imposta di bollo sul contratto, secondo quanto previsto dalla legge in vigore, altre spese significative riferite al Nuovo Compass Cifra Tonda sono rappresentate dalla commissione finanziaria (variabile in base all’importo richiesto), l’imposta di bollo sulle comunicazioni periodiche, le spese per l’incasso delle singole rate e per l’eventuale emissione e invio del carnet di bollettini postali (fino a un massimo di 4,50 euro), nel caso in cui si dovesse scegliere questa modalità di rimborso rateale.
Altre spese variabili possono riguardare casi particolari come quelli dovuti ai ritardi nei pagamenti o la decadenza del beneficio del termine.

 

– Come viene erogato il finanziamento? E in quanto tempo?

 

Questo prestito con rate facili e costanti prevede due modalità di erogazione:

  1. accredito su conto corrente (postale o bancario) a mezzo bonifico
  2. assegno

L’erogazione avviene entro 30 giorni dalla data della firma del contratto, ma per le richieste in filiale, e in caso di documentazione ritenuta sufficiente, si possono accorciare notevolmente.

 

– Quali documenti da presentare?

 

La documentazione minima richiesta da Compass include:

  • documento d’identità in corso di validità
  • tessera sanitaria regionale o codice fiscale
  • ultima dichiarazione dei redditi (lavoratori autonomi)
  • ultima busta paga (lavoratori dipendenti)
  • cedolino di pensione o ricevute dei pagamenti INPS (pensionati)

I cittadini stranieri devono fornire anche un documento che dimostri la residenza in Italia da almeno 1 anno e il permesso di soggiorno valido.

 

– In che modo è possibile rimborsare le rate mensili?

 

Il rimborso può avvenire attraverso:

  1. addebito automatico su conto corrente (RID)
  2. bollettini postali: da pagare negli uffici postali o in uno degli oltre 40.000 punti vendita Lottomatica Servizi abilitati

 

– Come estinguere in anticipo il prestito ottenuto?

 

La finanziaria di Mediobanca permette l’estinzione anticipata del prestito Cifra Tonda, rendendo così possibile una riduzione del costo totale del credito, corrispondente all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la durata residua del contratto. Estinguendo in anticipo il finanziamento è previsto il pagamento di una penale di estinzione anticipata, che può essere al massimo dell’1% dell’importo rimborsato.
Va precisato che, qualora il rimborso anticipato venisse effettuato in esecuzione di un contratto di assicurazione sottoscritto per garantire la restituzione del credito oppure se il rimborso stesso fosse pari o inferiore a 10.000 euro e corrispondesse all’intero debito residuo, la penale di estinzione anticipata sarebbe nulla.

 

– Quali sono le assicurazioni associabili al finanziamento?

 

Come avviene per tutti i prestiti Compass anche con il nuovo Cifra Tonda è possibile, ma non obbligatorio, richiedere una serie di coperture assicurative a garanzia della restituzione del credito in caso di imprevisti. Fra le varie polizze “Lifestyle” pare essere la più funzionale, dato che offre un rimborso forfettario in caso di morte per infortunio o malattia, perdita involontaria dell’impiego, ricovero ospedaliero e inabilità temporanea totale al lavoro dovuta a infortunio o malattia.
La polizza “Creditor Protection” garantisce il rimborso del capitale residuo in caso di decesso, malattia grave e invalidità totale e permanente, oppure il pagamento delle rate mensili in caso di inabilità temporanea totale al lavoro, ricovero in ospedale e perdita involontaria del lavoro.
Altre polizze sono rintracciabili sul sito della società finanziaria.

 

– Dove si può richiedere Compass Cifra Tonda?

 

Le richieste per questo prestito personale con rate facili da ricordare possono essere inoltrate presso la filiale di Compass più vicina al proprio domicilio, rintracciabile sul sito Internet www.compass.it, dal quale si può anche fissare un appuntamento.
E’ disponibile pure un modulo on-line da compilare per essere richiamati da uno degli incaricati della finanziaria in orari prestabiliti.
Infine si può telefonare al numero verde 800.774433 e fissare un appuntamento in filiale oppure richiedere maggiori informazioni su questo prestito e sugli altri finanziamenti erogati dalla finanziaria del Gruppo Mediobanca.


Data dell’ultimo aggiornamento: Maggio 2012

ATTENZIONE: prima di richiedere il finanziamento analizzato si raccomanda di fare sempre riferimento al sito Internet ufficiale o alle filiali di Compass SpA per verificare condizioni, TAN e TAEG applicati al momento della richiesta. La presente scheda di analisi fa infatti riferimento alla data dell’ultimo aggiornamento indicata in precedenza.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA