Prestiti Banca Popolare di Bergamo: Creditopplà, CQS e Finanziamento Fotovoltaico

Prestiti e finanziamenti della Banca Popolare di Bergamo

Con i principali prestiti della Banca Popolare di Bergamo, prosegue il viaggio di PrestitiDipendenti.biz nel mondo dei prestiti bancari dei più importanti istituti di credito italiani.
La Popolare di Bergamo, che fa parte del Gruppo UBI Banca, eroga finanziamenti a soggetti privati con un reddito dimostrabile, sia esso derivante da pensione o da stipendio.

Trattandosi di prestiti personali non sono richieste garanzie reali, come un’ipoteca su un’immobile, e in molti casi è necessario presentare unicamente la documentazione comprovante il reddito percepito per ottenere l’accredito della somma richiesta, che avviene direttamente sul conto corrente di cui il richiedente deve risultare titolare presso una filiale della Banca Popolare di Bergamo.
In generale i prestiti destinati ai privati sono quelli della linea Creditopplà, grazie ai quali è possibile ottenere fino a 75.000 €, restituibili a tasso fisso o variabile. E’ previsto anche un finanziamento pensato appositamente per la realizzazione di impianti fotovoltaici, chiamato ForzaSole, mentre Creditopplà Quinto è un prestito garantito dalla cessione del quinto, rivolto ai titolari di una pensione o ai dipendenti assunti a tempo indeterminato.
La banca offre la possibilità di associare ai vari finanziamenti l’assicurazione BluCredit One Prestiti, polizza pensata per garantire l’estinzione del debito residuo al verificarsi di eventi imprevisti come morte o invalidità permanente (superiore al 65%) causata da malattia, oppure il rimborso di un certo numero di rate in caso di eventi che possano impedire solo momentaneamente i rimborsi mensili.
Di seguito riportiamo quindi una panoramica dei prodotti per il credito al consumo offerti da Banca Popolare di Bergamo, nella convinzione che il primo passo per risparmiare al momento di richiedere un prestito sia quello di essere informati sulle varie proposte, per poterle confrontare e scegliere così il miglior finanziamento.

Creditopplà Fisso rappresenta l’offerta classica di prestito personale a tasso fisso per tutta la durata del piano di ammortamento, con alcune opzioni che lo rendono flessibile. Grazie a questo finanziamento bancario è  possibile richiedere fino a 75.000 €, da restituire in un periodo compreso tra 12 e 120 mesi, a scelta del richiedente. Il TAN fisso viene determinato al momento della stipula del contratto e corrisponde all’indice IRS “lettera” (pari alla durata del piano di rimborso) al quale va aggiunto uno spread che, attualmente, può raggiungere un massimo dell’11,95%. La flessibilità di Creditopplà Fisso è determinata dalla possibilità di chiedere il salto di rata una volta ogni 24 mesi, con le rate saltate che vengono accodate al termine del periodo di rimborso. Non sono previste spese per l’incasso delle rate, mentre si pagano spese per l’istruttoria della pratica, che andranno perciò a incidere sul valore del TAEG applicato.


A chi cerca un finanziamento a tasso variabile, nel tentativo di sfruttare eventuali fluttuazioni al ribasso dei tassi di riferimento, Banca Popolare di Bergamo propone Creditopplà Variabile, richiedibile per importi fino a 75.000 €, restituibili da 12 a 120 mesi al massimo. Anche in questo caso si tratta di un prestito flessibile, dal momento che viene data la possibilità di saltare una rata ogni 24 mesi, con accodamento della stessa al termine del piano di rimborso. Attualmente il TAN variabile di riferimento viene determinato in base al valore dell’Euribor 360 a 3 mesi, al quale occorre aggiungere uno spread del 9,00% massimo. Non si dovranno sostenere spese per l’incasso delle rate, mentre sul TAEG incidono le commissioni di istruttoria della pratica.
Creditopplà Sempre Light è invece un prestito dalla formula particolare: il tasso fisso decresce nel tempo, rendendo più “leggere” le rate del rimborso, ma solo se viene soddisfatta una certa condizione. E’ infatti necessario il pagamento regolare delle rate per assicurarsi il decrescere del TAN applicato dello 0,30% ogni 3 anni e a partire dall’inizio del terzo anno del piano di ammortamento. L’importo erogabile varia da un minimo di 3.000 € a un massimo di 75.000 €, mentre la durata del piano di rimborso è compresa tra 36 e 120 mesi. Anche in questo caso non si pagano commissioni per l’incasso delle singole rate mensili, mentre sono previste spese d’istruttoria calcolate in misura variabile in base all’importo erogato.

Mentre i prestiti bancari appena analizzati sono richiedibili praticamente per qualsiasi finalità di spesa, chi fosse interessato all’installazione di un impianto fotovoltaico può richiedere a Banca Popolare di Bergamo il finanziamento ForzaSole, erogato a tasso fisso o variabile, per importi compresi tra un minimo di 5.000 € e un massimo di 70.000 €. La somma erogata può essere restituita da 36 a 180 mesi per ForzaSole a tasso variabile, e da 42 a 185 mesi per il prestito a tasso fisso.
Per determinare il TAN variabile, attualmente occorre prendere in considerazione il valore dell’Euribor 3 mesi e aggiungere uno spread del 5,00%.
E’ previsto un periodo di preammortamento di 6 mesi e, anche in questo caso, viene offerta l’opzione di flessibilità rappresentata dalla possibilità di saltare il rimborso di 1 rata ogni 24 mesi, con accodamento della stessa al termine del piano di rimborso. Si pagano spese per l’istruttoria della pratica, ma non per l’incasso delle singole rate.
Oltre alla polizza assicurativa BluCredit One Prestiti, viene data la possibilità di sottoscrivere l’assicurazione “Forza Sole”, attraverso la quale tutelarsi in caso di danni diretti e indiretti subiti dai pannelli fotovoltaici installati.

Infine Banca Popolare di Bergamo propone anche un prestito garantito dalla cessione del quinto dello stipendio o della pensione, erogato da Prestitalia SpA: Creditopplà Quinto. L’importo erogabile dipende dall’età del richiedente e dall’anzianità di servizio del lavoratore dipendente, che deve essere assunto con contratto a tempo indeterminato presso un’azienda pubblica o privata. Il rimborso, che avviene secondo un piano di ammortamento di durata compresa tra 24 e 120 mesi, viene eseguito con trattenuta diretta in busta paga o sulla pensione del richiedente. Come avviene per tutti i finanziamenti con cessione del quinto è obbligatoria un’assicurazione sulla vita, alla quale si deve aggiungere anche una polizza a copertura del rischio di perdita dell’impiego per i soli lavoratori dipendenti.

Non essendo possibile il calcolo del preventivo on-line, nemmeno in via indicativa, per ottenerlo è necessario recarsi presso una delle filiali di Banca Popolare di Bergamo e richiedere la compilazione di un modulo IEBCC (o SECCI), che contiene le Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori, secondo le norme disposte dalla riforma del credito al consumo del 1° Giugno 2011.

Per contattare il servizio clienti di Banca Popolare di Bergamo e ottenere informazioni su prestiti e altri prodotti distribuiti dalle banche del Gruppo UBI è possibile chiamare il numero verde 800.500200, oppure inviare un’e-mail sfruttando l’apposito modulo presente sul sito della banca, a partire dall’indirizzo http://www.ubibanca.com.
In determinati orari viene anche messa a disposizione una Live Chat, per contattare uno degli addetti della banca direttamente on-line.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

ATTENZIONE: si tenga presente che tutte le informazioni contenute nell’articolo si riferiscono alla data di pubblicazione o aggiornamento dello stesso (indicata di seguito) e che, quindi, potrebbero non risultare completamente aggiornate. Per questo motivo fate sempre riferimento al sito Internet di Banca Popolare di Bergamo o alle sue filiali.

 

ULTIMO AGGIORNAMENTO: Maggio 2012