Offerta Agos Ducato: prestito Duttilio all’eccezionale tasso del 7% per lavoratori e pensionati

0
51

OFFERTA SCADUTA

Duttilio, il prestito personale flessibile della finanziaria Agos Ducato, è offerto in promozione a un tasso (TAN) del 7% per tutti i nuovi clienti che lo richiedano entro il 31/05/2011.
Questo finanziamento, uno dei più richiesti in assoluto anche grazie alla possibilità di avanzare la richiesta direttamente online, consente di ottenere fino a 30.000,00 euro, da rimborsare attraverso rate (da un minimo di 12 a un massimo di 84) di importo costante e a tasso fisso, ma con alcuni vantaggi che lo rendono un prodotto unico sul mercato dei prestiti personali.


In breve, visto che la scheda di analisi dettagliata di questo prestito potrete trovarla in questa pagina, Duttilio, richiedibile da parte di lavoratori dipendenti, autonomi o pensionati, viene definito un prestito flessibile perché permette di variare l’importo della rata mensile secondo le esigenze del richiedente, la cui disponibilità economica potrebbe variare nel tempo.

L’operazione di variazione dell’importo della rata è gratuita, così come sono gratuite le spese per l’eventuale estinzione anticipata e la possibilità di saltare il pagamento di una rata mensile (fino a un massimo di tre volte), operazione per cui non si dovranno pagare penalità.
L’attuale offerta promozionale permette di ottenere Duttilio Agos Ducato all’esclusivo tasso (TAN) del 7%, sicuramente uno dei più bassi disponibili sul mercato, valutata anche l’esperienza e l’affidabilità della finanziaria Agos Ducato. Il TAEG/ISC, vero indicatore del “costo” di un finanziamento, è anch’esso contenuto e può arrivare al massimo al 9,34%.
La richiesta per calcolare la rata di Duttilio in base all’importo che si vuole chiedere in prestito è avanzabile direttamente online, attraverso la rapida compilazione di un modulo presente su http://www.duttilio.it, sito dedicato a questo prestito per dipendenti e pensionati.

–> ATTENZIONE! < — Dal 1° Giugno 2011 sono entrate in vigore le nuove norme sul credito ai consumatori. Pertanto tassi e costi riportati potrebbero non essere corretti, soprattutto in riferimento ad aggiornamenti anteriori la data di entrata in vigore in Italia della riforma del credito al consumo. Invitiamo dunque i lettori, prima della richiesta del finanziamento, a chiedere maggiori informazioni sul sito ufficiale dell’istituto erogante oppure a mettersi in contatto con una delle filiali dello stesso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA