Cessione del Quinto dello Stipendio o della Pensione: lavoratore dipendente o pensionato? SiglaCredit ha la soluzione giusta

0
40

Analisi della Cessione del Quinto dello Stipendio o della Pensione di SiglaCredit

Il prestito contro Cessione del Quinto dello Stipendio o della Pensione di SiglaCredit, società del Gruppo Sigla specializzata nella mediazione creditizia, offre una soluzione alle esigenze di finanziamento di pensionati e lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, anche extracomunitari.

In questa analisi-recensione troverete informazioni dettagliate relative a:



La Cessione del Quinto di SiglaCredit è un finanziamento personale che presenta molti vantaggi, primo fra tutti il fatto che l’importo richiesto viene rimborsato attraverso rate di importo costante per tutta la durata del piano di ammortamento. Non solo, come avviene per tutti questi tipi di prestito garantito, si ha la sicurezza che l’ammontare della rata non potrà mai essere superiore a 1/5 dello stipendio o della pensione netti percepiti.

Inoltre il rimborso mensile delle rate avviene attraverso una trattenuta diretta sulla pensione o sulla busta paga operata, nel primo caso, dall’ente previdenziale al quale il richiedente (mutuatario) è iscritto e nel secondo caso dal datore di lavoro. Dunque, differentemente da quanto avviene con un prestito personale o altre forme di finanziamento, non ci saranno file da fare agli sportelli per pagare le rate mensili né possibilità di dimenticarsi di pagare una rata, con il rischio di dover corrispondere anche gli interessi di mora.

Anche con la Cessione del Quinto di SiglaCredit, il mutuatario ha l’obbligo di sottoscrivere due assicurazioni contro il rischio di premorienza e quello legato a eventuale perdita di lavoro. In realtà i pensionati non saranno tenuti a tutelarsi, come ovvio, contro la perdita del posto di lavoro. Tali coperture assicurative devono essere sottoscritte a tutela sia degli eredi del richiedente che della società finanziaria.

La somma richiesta può essere usata per qualsiasi scopo, tanto che lo stesso non dovrà essere specificato al momento della richiesta non trattandosi di un prestito finalizzato.

L’unico rischio connesso alla Cessione del Quinto dello Stipendio o della Pensione è quello legato all’impossibilità di beneficiare di eventuali cambiamenti al ribasso dei tassi di interesse, trattandosi di un finanziamento a tasso fisso. Inoltre potrebbe verificarsi una maggiorazione dei costi dovuta all’aumento di commissioni legate a variazioni di spese bancarie o postali.

Esaminiamo nel dettaglio le caratteristiche del prestito personale contro Cessione del Quinto erogato da SiglaCredit.

REQUISITI NECESSARI PER OTTENERE IL PRESTITO

Per poter ottenere il finanziamento attraverso Cessione del Quinto dello stipendio o della Pensione di SiglaCredit l’unico requisito fondamentale, oltre alla maggiore età, è rappresentato dall’avere un contratto a tempo indeterminato per i lavoratori dipendenti ed essere titolari di pensione INPDAP o INPS per i pensionati.
Dunque nessuna preclusione per lavoratori pubblici, statali o privati, né per cittadini extracomunitari.
I limiti massimi di età sono quelli previsti dalla legge (90 anni), salvo diverso parere della finanziaria.
Come avviene per tutte le cessioni del quinto anche in questo caso il prestito è ottenibile anche da parte di soggetti pignorati, protestati o cattivi pagatori.

Torna all’elenco ^

TASSI DI INTERESSE (T.A.N. e T.A.E.G. / I.S.C.), IMPORTI E DURATA

Al momento della stesura di questa analisi\redazione, SiglaCredit applica la stessa aliquota per tutti gli importi per cui il Tasso Annuo Nominale (TAN) massimo è del 6,00%.
Il Tasso Annuo Effettivo Globale \ Indicatore Sintetico di Costo (TAEG \ ISC) differisce invece in base alle somme erogate per cui:

  • fino a 5.000,00 euro sarà del 21,33% al massimo
  • oltre i 5.000,00 euro sarà del 16,875% al massimo

Gli importi minimi e massimi ottenibili sono calcolati in funzione dello stipendio o della pensione mensili netti percepiti. Nel caso dei lavoratori dipendenti di aziende private si terrà conto anche del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) accumulato.

La durata minima del piano di ammortamento è di 24 mesi.
La durata massima del rimborso è di 120 mesi.

Torna all’elenco ^

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL PRESTITO

Pur non essendo espressamente indicato nel Foglio Informativo consultato, è presumibile che SiglCredit eroghi la somma richiesta dal mutuatario attraverso:

1. addebito diretto su conto corrente (RID)

2. bonifico bancario

3. assegno circolare non trasferibile intestato al richiedente

Torna all’elenco ^

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER OTTENERE IL PRESTITO CON CESSIONE DEL QUINTO

Per poter ottenere il prestito attraverso Cessione del Quinto o della Pensione di SiglaCredit è necessario presentare in via preliminare i seguenti documenti:

  • una fotocopia di un documento d’identità valido
  • una fotocopia del Codice Fiscale o della Tessera Sanitaria Regionale
  • una fotocopia dell’ultima busta paga (solo per i lavoratori dipendenti)
  • una fotocopia del certificato di stipendio compilato dal datore di lavoro (solo per i lavoratori dipendenti)
  • una fotocopia del cedolino della pensione o del CUD (solo per i pensionati)
  • una fotocopia del permesso di soggiorno (solo per cittadini extracomunitari)

Torna all’elenco ^

DATI NECESSARI ALLA COMPILAZIONE DEL PREVENTIVO DI PRESTITO ONLINE

SiglaCredit mette a disposizione on-line un modulo da compilare attraverso il quale è possibile fare richiesta di un preventivo per la Cessione del Quinto. Sarà sufficiente inserire i propri dati anagrafici e un numero di telefono al quale essere ricontattati dai consulenti della finanziaria.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI GARANZIE DA FORNIRE

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) maturato o maturando, come del resto ogni altra somma equivalente dovuta o dal datore di lavoro o da altri Enti, Società, Fondi Pensione o Istituti di Previdenza, anche privati, costituiranno la garanzia primaria di rimborso del credito ottenuto per i lavoratori dipendenti. Il mutuatario non dovrà perciò intaccare gli importi delle stesse prima del rimborso integrale dell’importo ottenuto grazie all’opera di mediazione di SiglaCredit.

Torna all’elenco ^

POSSIBILITA’ DI OTTENERE UN ACCONTO

Dai Fogli Informativi consultati non risulta la possibilità che SiglaCredit conceda un acconto per la somma richiesta ed eventualmente erogata.

Torna all’elenco ^

ESTINZIONE ANTICIPATA DEL FINANZIAMENTO

Come previsto dalla legge, il mutuatario può decidere di estinguere in anticipo e in ogni momento il finanziamento ottenuto, pagando la somma residua alla quale va aggiunta una maggiorazione dell’1% del residuo debito capitale.
Da tale importo non saranno escluse le spese relative ai premi assicurativi, quelle dovute a eventuali intermediari e quelle previste a livello fiscale.
Per esercitare la possibilità di estinguere in anticipo prestito è necessario presentare richiesta scritta a SiglaCredit. La procedura corretta da seguire verrà indicata al cliente telefonando allo 0438/45990 (dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14: alle 16:00).

Torna all’elenco ^

ONERI, SPESE ACCESSORIE E COMMISSIONI

Come risulta dai fogli informativi:

  • Imposta di bollo sul contratto: 14,62 euro o lo 0,25%, in base alle disposizioni di legge in vigore
  • Commissioni in favore di Sigla: massimo 8% sul montante
  • Commissioni in favore della Banca: massimo 6% sul montante
  • Spese per comunicazioni periodiche al cliente

Torna all’elenco ^

INTERESSI DI MORA

L’aliquota per gli interessi di mora per il mancato o ritardato pagamento di una o più rate è al massimo dell’1.25% in ragione di mese o frazione di mese.

Torna all’elenco ^

POLIZZA VITA E RISCHI D’IMPIEGO

Come per tutti i finanziamenti contro Cessione del Quinto, anche per quello erogato da SiglaCredit sono obbligatorie una polizza vita, sia per i pensionati che per i lavoratori dipendenti, e una polizza conto i rischi connessi alla perdita dell’impiego, solo per i dipendenti pubblici o privati.
Il costo del premio assicurativo può arrivare al massimo al 26% del montante per la polizza vita e al 22% del montante come massimo per la polizza che tutela i richiedenti in caso di perdita del posto di lavoro.
L’effettivo importo dei premi dipende dall’età del richiedente e dalla durata del piano di rimborso.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI CLAUSOLE CONTRATTUALI

Nel caso in cui il mutuatario dovesse saltare il pagamento di almeno due rate o venir meno nell’osservanza di altri obblighi previsti nel contratto, SiglaCredit si riserva la facoltà di applicare la clausola di decadimento del beneficio del termine quando non addirittura la risoluzione unilaterale del contratto.
In caso di decadenza del beneficio del termine la commissione da pagare per il cedente sarà del 5% del capitale residuo.

Torna all’elenco ^

ULTERIORI INFORMAZIONI UTILI

SiglaCredit mette a disposizione l’indirizzo e-mail cqsweb@siglafinanziamenti.it per qualsiasi informazione relativa al prestito personale contro Cessione del Quinto dello Stipendio o della Pensione. La risposta verrà inviata entro 48 ore.

E’ possibile entrare in contatto con la finanziaria del Gruppo Sigla anche contattando l’Ufficio Vendite al numero 0438/45950 (Fax 0438/45921) oppure scrivere all’indirizzo e-mail clientispeciali@siglafinanziamenti.it .


Data dell’ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2010

–> ATTENZIONE! < -- Dal 1° Giugno 2011 sono entrate in vigore le nuove norme sul credito ai consumatori. Pertanto tassi e costi riportati potrebbero non essere corretti, soprattutto in riferimento ad aggiornamenti anteriori la data di entrata in vigore in Italia della riforma del credito al consumo. Invitiamo dunque i lettori, prima della richiesta del finanziamento, a chiedere maggiori informazioni sul sito ufficiale dell’istituto erogante oppure a mettersi in contatto con una delle filiali dello stesso.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA