Agos Ducato, nuova offerta per prestiti personali online: tasso in promozione per richieste fino a 30.000€ in 120 mesi

0
24

Agos Ducato: nuova promozione per prestiti personali online

PROMOZIONE SCADUTA: CERCA LA NUOVA OFFERTA AGOS DUCATO NEL SITO

Agos Ducato S.p.A. fino al 30/06/2013 propone la propria offerta sui prestiti personali richiesti on-line, a tassi convenienti sia per nuovi clienti che per coloro che hanno già ottenuto in precedenza un finanziamento alla finanziaria di Crédit Agricole.

Per godere delle condizioni in promozione è necessario che la richiesta venga inoltrata ad Agos Ducato direttamente online, a partire dal calcolo del preventivo. Inoltre, decidendo di rimborsare le rate mensili tramite RID, è sempre possibile approfittare della flessibilità che ha reso famosi i prestiti Agos Ducato.

Calcolare un preventivo è semplice, gratuito e non impegnativo. Per il calcolo della rata è sufficiente inserire l’importo richiesto, la professione svolta e il codice fiscale, necessario perchè Agos Ducato possa verificare che il richiedente sia un nuovo cliente o meno e applicare i tassi in promozione.
Una volta inseriti questi dati, viene fornito un prospetto con varie proposte di piano di ammortamento, ciascuna variabile relativamente alla durata del rimborso e all’importo della rata mensile. Una volta fatta la scelta per il prestito Agos Ducato giudicato migliore, è possibile rivolgersi alla filiale AD più vicina al proprio domicilio per avviare l’istruttoria e completare le pratiche necessarie.

A titolo esemplificativo e per dar modo di effettuare un confronto con proposte analoghe da parte di altre società finanziarie, sia on-line che tradizionali, possiamo fare l’ esempio di richiesta online per un prestito personale di 12.000,00 euro.
I clienti possono rimborsare il finanziamento in 84 rate da 186,00 euro l’una, al TAN fisso 7,83% e TAEG 8,42%, per un importo totale dovuto di 15.768,68 euro. Aggiungendo l’assicurazione CPI (Creditor Protection Insurance) a protezione del proprio prestito le 84 rate mensili saranno di 194,35 euro l’una in virtù di un TAN fisso 7,83% e TAEG 8,40%

In entrambi questi esempi il TAEG, espresso su base annua, include gli interessi, le commissioni di istruttoria, l’imposta di bollo sul contratto di finanziamento e sul rendiconto annuale e di fine rapporto e anche le spese di gestione della pratica.
Tali condizioni risultano essere valide e applicate fino al 30/06/2013, ma possono essere soggette a cambiamenti e valutazioni differenti da parte di Agos Ducato in base al profilo di rischio del cliente che richiede il prestito personale. Per questo motivo, e per ottenere un preventivo personalizzato, è sempre consigliabile effettuare un calcolo della rata on-line riferito alla propria situazione e soprattutto richiedere la compilazione di un modulo SECCI (o IEBCC), dal quale risultano le informazioni europee di base sul credito ai consumatori.
Gli importi richiedibili on-line, da un minimo di 2.750,00 euro a un massimo di 30.000,00 euro, sono rimborsabili secondo un piano di ammortamento di durata compresa tra 24 e 120 mesi.
I soldi ottenuti a credito possono essere utilizzati per varie finalità, senza necessità di doverle comunicare ad Agos Ducato.
Ecco quindi che è possibile acquistare un’automobile o una moto, sia nuove che usate, un computer, un particolare elettrodomestico o cellulare, ma anche finanziare lavori di ristrutturazione per la casa, oppure un viaggio o pagare le tasse universitarie. Insomma, per ogni idea o necessità quotidiana viene fornito un finanziamento utile allo scopo.

Il tutto potendo anche usufruire di opzioni, attivabili in caso di rimborso tramite RID, che rendono i Prestiti Personali Agos Ducato prodotti flessibili. Infatti sarà possibile:

  • saltare il pagamento di una rata all’anno, fino a un massimo di 3 volte
  • variare l’importo della singola rata mensile, aumentandolo o diminuendolo, con conseguente accorciamento o allungamento della durata del contratto

Oltre a questi vantaggi, in caso di estinzione anticipata del finanziamento, non sono previste penali.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA